sabato 13 settembre 2014

Ville Aperte in Brianza 2014 e una visita molto speciale!

Anche quest'anno, dal 20 al 28 settembre, torna 'Ville Aperte in Brianza', l'attesissimo evento promosso dalla Provincia di Monza e Brianza.

Grazie a questa iniziativa, è possibile visitare a pochi euro, ma in alcuni casi anche gratuitamente, luoghi, edifici e giardini della provincia che solitamente non sono accessibili al pubblico.


Si tratta quindi di una straordinaria e imperdibile occasione per conoscere le eccellenze storico-architettoniche del nostro territorio.

 
L'elenco delle visite guidate, degli itinerari e degli eventi è consultabile sul sito ufficiale di Ville Aperte in Brianza dal quale è inoltre possibile effettuare comodamente online le prenotazioni.
Lo scorso anno ho già raccontato di questa iniziativa e delle visite che avevo fatto, in alcuni miei post.
Se volete rileggerli:
Ville Aperte in Brianza 2013 
Alla scoperta della mia città
L'oasi ambientale di Monza 

C'è un'altra iniziativa però che voglio segnalarvi...
 

Fino al 18 settembre è possibile visitare gratuitamente la Villa Reale di Monza, riaperta al pubblico dopo gli eccezionali lavori di restauro che hanno recuperato lo splendore e ridato dignità ad un luogo che, dalla fine del 1700, fu la residenza estiva di importanti case regnanti d'Europa a cominciare dagli Asburgo e che, dall'uccisione di Umberto I Re d'Italia a Monza, ha subìto abbandono, spoliazioni, utilizzi impropri e degrado.
Io ci sono andata giovedì e, se potete, vi consiglio vivamente di andarci!


Naturalmente sarà possibile visitare la Villa Reale anche dopo il 18/9, ma pagando il biglietto di ingresso.
   
Trovate tutte le informazioni sul sito ufficiale della Villa Reale di Monza
 

2 commenti:

  1. alla Villa Reale ci sono andata la scorsa settimana. Viste le condizioni in cui era caduta, anzi precipitata, devo dire che hanno fatto un buon lavoro, soprattutto, a mio parere, per quanto riguarda gli stucchi e i lavori di intaglio. Una lamatura ai pavimenti non avrebbe guastato, ma forse son rimasti a corto di soldi.
    Invece sono rimasta un po' perplessa sui colori scelti, quel noisette/nocciola//marroncino della facciata e dei primi saloni, quelle pareti in verdino/giallino/acidino ....... non so, mi hanno lasciata un po' così.
    Tu cosa ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per risponderti ci vorrebbe uno storico dell'arte :-D
      Secondo me sono stati ripristinati i colori originari della Villa.
      Ad esempio il verdin-giallino-acidino, come lo chiami tu, in effetti è presente anche sulle pareti interne di Villa Mirabello, nel Parco di Monza e che risale alla seconda metà del 1600.
      Probabilmente erano i gusti dell'epoca, comunque a me non ha disturbato, ma naturalmente è una mia personale opinione.
      I colori della facciata invece li ho apprezzati e in questo caso sono quasi certa che abbiano riprodotto i colori iniziali della facciata.
      Forse tu avevi in mente quel giallo-polenta con il quale a Monza erano stati dipinti tutti gli edifici di proprietà della famiglia reale dei Savoia, Villa Reale compresa e che qui da noi viene proprio chiamato giallo-Savoia :-D

      Elimina

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!