mercoledì 24 settembre 2014

La spettacolare Cascata Varone

Durante il mese di agosto, di ritorno da un moto-raduno a Trento, mi sono fermata a Riva del Garda per visitare il Parco-Grotta Cascata Varone.
Ed è stata una bellissima sorpresa...


Mi era capitato tra le mani un dépliant di questo posto che reclamizzava, oltre alle cascate, anche la presenza di un giardino botanico, dunque una visita era d'obbligo


Faccio subito chiarezza...
Il giardino botanico è costituito da una serie di curatissime aiuole e terrazzamenti che affiancano il percorso in salita alle grotte della cascata.
Non aspettatevi però delle particolari specie botaniche: comunque vi assicuro che, nonostante lo spazio sia piantumato con specie piuttosto comuni, c'è da rimanere piacevolmente sorpresi per la cura e l'attenzione nella presentazione di ogni singola piantina


Tutte le piante sono meticolosamente cartellinate e a volte sono accostate tra loro in abbinamenti un po' fantasiosi...


Viene mostrata ai visitatori anche qualche piccola collezione, ad esempio di conifere, di felci e di piante da secco


ma a predominare sono le erbacee stagionali da fiore che creano belle macchie di colore tra cipressi, palme e oleandri.
Niente rarità botaniche dunque...


ma vi giuro che non c'è un fiore appassito, una foglia secca, un filo d'erba fuori posto.
Personale addetto alla cura del verde è sempre al lavoro per presentare al meglio questo camminamento che conduce ai diversi livelli della cascata.
Perfino i sassi godono di questa straordinaria manutenzione...


Tra l'altro il percorso è allietato da brani di musica classica, scelti tra i più noti e orecchiabili: la 'Cavalcata delle Valchirie' di Wagner, la 'Marcia di Radetzky' di Strauss, 'Sul bel Danubio blu'...
Insomma, percorrere questa scalinata diventa un vero piacere.

Ci si trova comunque in uno splendido parco naturale e di grande fascino è la valletta con l'impetuoso torrentello che scende verso il lago di Garda.
Le rocce sono ricoperte da soffici muschi e la rigogliosa vegetazione circostante è ricca di felci e piante acquatiche


Questo parco è stato aperto al pubblico nel 1874 e fin dall'inizio ha avuto visitatori eccellenti: l'Imperatore Francesco Giuseppe, Gabriele D'Annunzio, Franz Kafka, Thomas Mann, il Principe Umberto II, solo per citarne qualcuno.
 
Naturalmente l'attrazione principale è la cascata vera e propria, visibile da due grotte: la Grotta Inferiore e, 40 metri più in alto, la Grotta Superiore


Si entra in ogni grotta attraverso dei percorsi che permettono di penetrare nelle viscere della montagna, arrivando fino all'imbuto in cui precipita la cascata.
Il rumore dell'acqua è assordante e si viene avvolti dal pulviscolo acqueo, motivo per cui è meglio premunirsi di un abbigliamento protettivo adeguato.


Queste rocce sono state scavate nel corso di millenni dalla forza impetuosa dell'acqua ricca di sabbia, che ha eroso la pietra.
Ma l'erosione continua ancora oggi: la parete della grotta arretra di 2 millimetri all'anno.


Alzando lo sguardo si vede la stretta gola da cui precipita il torrente Magnone che alimenta la cascata


In tutto il mondo esistono le cascate, ma solo poche hanno creato delle spettacolari gole come appunto quelle del Varone.
Ci tengo a sottolineare ancora una volta l'ottimo lavoro di valorizzazione e manutenzione di tutto il complesso, che è molto conosciuto ed apprezzato dai turisti stranieri.
A dire il vero, l'intera area circostante è ben tenuta.
Salendo lungo la scalinata, lo sguardo spazia sul panorama della valle e, se guardate ad esempio la foto qui sotto, vedrete che perfino un'attività industriale, che inevitabilmente rimane ben visibile dal parco, nasconde ordinatamente del materiale sotto alcuni teloni.


La Cascata Varone ha origine dal lago di Tenno che si trova 8 km più a monte e naturalmente sono andata a vederlo.
Eccolo...


Questo lago si è formato intorno al 1100 in seguito ad una frana.
Le perdite sotterranee del lago alimentano il torrente Magnone che va a scorrere impetuosamente all'interno di una montagna, formando la Cascata Varone e le sue spettacolari gole.

La Cascata Varone è visitabile tutto l'anno.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale del Parco Grotta Cascata Varone  


Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!