mercoledì 27 agosto 2014

Nel cuore di Milano: la Cascina Cuccagna

A volte può succedere che nel cuore di una metropoli in espansione come Milano qualche lembo di terra contadina riesca sorprendentemente a resistere alla cementificazione per una serie di circostanze inaspettate.
E' proprio quello che è capitato alla Cascina Cuccagna, una fattoria agricola del 1700, che ho avuto la possibilità di visitare in occasione di un evento organizzato da Fito per la presentazione di una nuova linea di prodotti destinati ai piccoli orti domestici.


Cascina Cuccagna è un'anomalia urbanistica sopravvissuta fino ai giorni nostri, nascosta tra i palazzi di Viale Umbria e via Muratori, a poca distanza dalla stazione di Porta Romana.
L'edificio, dalla pianta a forma di E, ha una superficie di circa 2000 mq ed è arricchito da un terreno di 1500 mq.
La cascina è di proprietà del Comune di Milano ed è sottoposta alla tutela della Soprintendenza ai Beni Storici e Culturali.
Nel 1700 qui si coltivavano le piante officinali per l'Ospedale Maggiore, mentre in tempi più recenti la cascina venne utilizzata come abitazione e sede di laboratori artigiani.


Dichiarata inagibile e sgomberata agli inizi del 1990, il suo destino sembrava essere il totale abbandono e il progressivo degrado finchè un gruppo di abitanti della zona ha costituito la Cooperativa Cuccagna, con lo scopo di recuperare l'area per creare spazi preziosi per la comunità locale.
Negli anni la Cooperativa è riuscita a sensibilizzare e coinvolgere oltre agli abitanti del quartiere anche le istituzioni milanesi e le associazioni culturali, dando vita a un progetto di recupero rispettoso della storia del luogo ma adeguato alle necessità della vita moderna.
Cascina Cuccagna è ora un centro multifunzionale, luogo di ritrovo non solo per gli abitanti del circondario ma per tutti i Milanesi.


L'area esterna ha un piccolo prato riservato ai bambini, un orto didattico (che vi racconterò meglio in un post dedicato) e diverse aree accoglienti dove ritrovarsi all'ombra di un pergolato di vite...


e godere di questo piccolo scenario tranquillo nel cuore della città


Ci sono un laboratorio di falegnameria e una ciclofficina, luoghi di incontro per genitori e bambini e diversi spazi al coperto per socializzare...


All'interno della cascina c'è anche un ristorante dall'aspetto molto informale, ma inserito di recente nela guida gastronomica del Gambero Rosso.
Qui le ricette sono elaborate sui prodotti stagionali a filiera corta e a prevalenza bio.


Gli ambienti sono stati ripuliti e consolidati, mantenendo però intatta l'identità del luogo dove il nuovo si è aggiunto all'esistente


con grande impiego di materiali di recupero...


e soluzioni creative realizzate dal laboratorio di falegnameria interno, come questi cavalletti divisori che ospitano una mini collezione di piante grasse...


Tra i più recenti lavori del progetto Cuccagna c'è la realizzazione di un ostello che offrirà ospitalità temporanea low-cost


Basandosi sempre sul restauro di tipo conservativo con l'utilizzo di materiali di recupero ma dotato di tecnologie all'avanguardia, l'ostello vuole essere un luogo di accoglienza temporanea per ragazzi, turisti, stranieri e professionisti di passaggio a Milano


Se volete saperne di più sul progetto e conoscere gli eventi e le attività in programmazione, vi segnalo il sito ufficiale di Cascina Cuccagna   


Ho dedicato un altro post a questa cascina, eccolo:
Cascina Cuccagna: istruzioni per l'uso 

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!