giovedì 12 giugno 2014

Dal Festival degli Orti: Orto, Arte e Sinergie

La prima installazione che accoglieva i visitatori all'entrata del Festival degli Orti di Monza era certamente anche la più spettacolare.
E' stata chiamata 'Orto, arte e sinergia' dai suoi progettisti e realizzatori, Giovanna Ciraci e Nicola Crippa, il vulcanico duo di Naturainmente...


Si trattava di una installazione aperta, creata proprio per accogliere i visitatori al suo interno, in un orto-giardino tutto da scoprire...


Ortaggi e fiori erano ospitati in contenitori cilindrici di metallo di differenti altezze, per consentire una facile manutenzione senza troppa fatica.
Ma non solo...
Gli accostamenti delle piante erano studiati nel rispetto della sinergia fra le piante, accostando tra loro almeno tre piante differenti che si aiutano nella crescita e nella difesa da parassiti e malattie, e pacciamando con paglia.
Ne risultano così delle composizioni belle, buone e...sane! 


Gli stessi contenitori erano utilizzati anche per ospitare piccoli giardini acquatici con piante ossigenanti, mentre un fusto metallico montato su ruote girevoli e provvisto di tasche si trasformava in una allegra coltivazione di fragole


I visitatori erano poi invitati ad accomodarsi nell'accogliente salotto vegetale composto da una poltrona e un divano davvero bellissimi, oltre che incredibilmente comodi per essere realizzati interamente in legno...


Ma ancora più sorprendente è stato scoprire che queste sedute-scultura erano state realizzate da Nicola, intagliando con una motosega il tronco di un albero abbattuto da una tromba d'aria che aveva colpito la Brianza due anni fa.
Sia la poltrona che il divano erano realizzati in un unico blocco, senza giunzioni o inserimento di altri materiali, grazie al sapiente e abile uso della motosega da parte di Nicola.



Perfettamente levigate e prive di schegge o asperità, queste sedute emanavano pure un profumo aromatico molto gradevole e hanno suscitato un enorme interesse da parte del pubblico.


Non mancavano nemmeno i letti, realizzati con le balle di fieno e dotati di spalliera in rami di nocciolo...


Ad ogni sguardo, l'orto-giardino rivelava anche piccoli ma sorprendenti dettagli, creati con materiali poveri e di recupero, come questi decori realizzati con le capsule del caffè


le farfalle muticolori, ottenute ritagliando i sacchetti di plastica pressati con il ferro da stiro...


la barriera anti-lumaca a protezione delle fragole, formata con un giro di trucioli ferrosi, ovvero comuni rifiuti industriali


e le reti per la zollatura che si trasformavano in leggere campanule appese alle canne di bambù, solo per citarne qualcuno...



Anche Tina Ponzellini, docente della Scuola di Agraria del Parco di Monza e responsabile delle potature del Roseto, è venuta ad ammirare l'installazione e a complimentarsi con Giovanna e Nicola per il loro incredibile lavoro!


Giovanna e Nicola si occupano di progettazione, creazione e manutenzione di parchi e giardini privati e del verde pubblico.
Li avevo conosciuti alla scorsa edizione del Festival degli Orti e mi aveva colpito, oltre alla loro bravura, anche l'entusiasmo e l'amore per il loro lavoro e l'avevo raccontato in questo post

Per info e contatti vi segnalo il sito di Naturainmente  


7 commenti:

  1. Mi piace tutto ma in particolare la poltrona con a fianco il tavolino in un unico pezzo. Molto belli questi eventi:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro Rosita che, oltre a essere belli, divano e poltrona erano pure comodissimi!
      Ciao!

      Elimina
  2. È bellissimo quando la passione si riesce a trasformare in lavoro. Ho letto anche il tuo post dell'anno scorso e visto che i commenti hanno testimoniato la loro bravura e professionalità. E il nome Naturainmente è proprio simpatico...sarebbe perfetto anche per me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono davvero bravi e hanno un grande entusiasmo!
      Mi dispiace di non essere riuscita con le mie foto a rendere bene l'idea dell'ambiente che avevano creato.
      Ciao!

      Elimina
  3. tutto molto bellooo!!!!peopleeeeeeeeeee!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Bravissimi come sempre
    Piero

    RispondiElimina

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!