venerdì 16 maggio 2014

Un giardino di rose? No, il posteggio di un supermercato!

Qualche settimana fa, quando vi ho parlato della fioritura dei narcisi nell'area antistante un supermercato brianzolo, vi avevo promesso che vi avrei in seguito mostrato anche le loro rose e così ci sono tornata...

E infatti le rose sono tutte in fiore a cominciare dai cespugli di Rosa 'Iceberg', forse la più famosa tra le floribunda, conosciuta anche come 'Schneewittchen', che accolgono all'entrata del parcheggio


La 'Iceberg' è un ibrido ottenuto da Kordes, eccezionalmente rustica e fiorifera e una delle rose più resistenti alle malattie.


Oltre a queste nuvole di rose bianche, nel posteggio del supermercato ci sono anche densi cespugli di una Rosa rugosa a fiori rosa di cui non conosco la varietà


L'area attorno a questo supermercato è davvero estesa e in parte occupata dal grande posteggio ma è stata prestata molta attenzione all'inserimento di aiuole verdi che, particolare non trascurabile, qui vengono regolarmente curate.
In genere evito di fare nomi ma in questo caso mi sembra doveroso riconoscere il merito di questa felice ambientazione a Esselunga e nello specifico al superstore di Macherio, un paese dell'hinterland monzese


Le curatissime aiuole di rose, dotate di impianto di irrigazione, si insinuano perfino tra i depositi dei carrelli della spesa


e delimitano le varie sezioni di parcheggio, con una fioritura praticamente ininterrotta dalla primavera fino all'arrivo del gelo.
I cespugli di Rosa rugosa in autunno si ricoprono poi di bellissimi cinorrodi rosso-aranciato


Un particolare che colpisce è anche l'aver esteso la piantumazione delle rose e soprattutto, ci tengo a sottolinearlo, a prestare una assidua e attenta cura per il verde, anche alle aree attigue al supermercato, come la rotonda, la strada che costeggia il parcheggio e perfino l'aiuola spartitraffico sulla statale Monza-Carate per quel tratto sul quale l'attività commerciale si affaccia...



Perchè parlo delle rose di un supermercato?
Perchè purtroppo mi capita sempre più spesso di vedere aree pubbliche o commerciali i cui 'arredi vegetali' dopo la piantumazione vengono abbandonati a se stessi e lasciati morire o, nel migliore dei casi, si trasformano in un groviglio di piante, infestanti e sporcizia.
Quindi per una volta che mi capita di trovare un'area verde gradevole e ben curata, mi sembra giusto riconoscerne il merito, anche se si tratta di un comunissimo supermercato con comunissime rose e non di un blasonato giardino storico con ricercate specie botaniche.

Ah, se vi state chiedendo com'è ora il prato dei narcisi di cui vi avevo parlato qualche settimana fa, ve lo mostro subito...


La fioritura è ormai da tempo terminata ma un bravo giardiniere sa che la pianta del narciso, come del resto tutte le bulbose da fiore, deve ancora completare il suo ciclo vegetativo senza che le foglie vengano tagliate, affinchè il bulbo rifiorisca anno dopo anno.
E così il fiume di narcisi fioriti si è trasformato in un fiume di foglie che solca un prato perfettamente rasato.


A chiunque si occupi di garantire tutto ciò materialmente ed economicamente...grazie!


Per chi volesse rivederla, ecco la fioritura dei narcisi dello stesso supermercato


12 commenti:

  1. a onore di Esselunga (quando ci vuole ci vuole!) anche il verde del super di Desio è sempre stato curatissimo. Nel supermercato vecchio le rose erano gialle, in quello nuovo c'è anche qua l'esplosione del bianco, che inizia a maggio e finisce a dicembre. Ci vado regolarmente tutte le settimane e non ho mai visto un filo d'erba fuori posto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente allora la cura del verde e dell'ambiente attorno ai supermercati è una caratteristica della catena Esselunga e non del singolo negozio.
      Ci sono molti altri nomi importanti di supermercati nella mia zona ma nessuno, assolutamente nessuno ha una cura per l'ambiente circostante paragonabile a quella di Esselunga.
      Non conosco il supermercato di Desio, farò un sopralluogo :-D
      Ciao!

      Elimina
  2. Anche questa è civiltà. Se ognuno facesse la propria parte la nostra bella Italia sarebbe un paradiso. . .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo!
      Basterebbe cominciare a tener pulito davanti a casa propria e non pensare sempre che sia il dovere di qualcun altro...

      Elimina
  3. piccolo, e sicuramente non all'altezza di quello di Macherio, ma sempre curato

    RispondiElimina
  4. Qui devo dire che Esselunga supera gli svedesi. I supermercati nella zona dove vivo sono tristi e grigi, non si vede un fiore! Dovresti fargli sapere, magari con una mail, che il loro impegno nel curare gli "arredi vegetali" è apprezzato. Bravi veramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato però che Esselunga qui sia un caso unico di buona cura e manutenzione, mentre in Svezia immagino sia un comportamento normale e generalmente diffuso!

      Elimina
  5. Esselunga ha fatto il calendario 2014 mettendo in mostra le aiuole e le rose dei vari supermercati!
    ciao.
    stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Stefano, l'avevo visto, ma non mi aveva particolarmente entusiasmato soprattutto per la qualità delle foto, a mio parere inadeguata a illustrare un calendario dedicato ai fiori.
      Ciao!

      Elimina
  6. scusate, sapete per caso dirmi se sul calendario Esselunga sono fotografate anche le aiuole del punto vendita di Calco?
    cercavo il nome della varietà rosa intenso che è piantumata lì davanti.
    grazie.
    ciao
    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, purtroppo sul calendario Esselunga non ci sono foto del punto vendita di Calco.
      Ho visto però che nei diversi punti vendita vengono usate sempre le stesse varietà di rose.
      Di colore rosa, utilizzano spesso la Rosa rugosa 'Frau Dagmar Hastrup', la Rosa 'Cubana' e la Rosa 'Douceur Normande'.
      Prova a verificare con una ricerca-immagini se la rosa di Calco può essere una di queste.
      Ciao!

      Elimina

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!