martedì 13 maggio 2014

Orticola 2014: gli allestimenti

Come vi ho già anticipato nel post di ieri, una delle novità di questa Orticola è stato l'allestimento dei tre ingressi alla mostra.
Semplice ma molto d'effetto l'ingresso di via Palestro con due tunnel di rose disposte ad arco.
I fiori e i profumi che accompagnavano questi due corridoi vegetali erano la perfetta introduzione non solo alla mostra, ma anche a uno dei temi principali di Orticola 2014 e cioè 'Il Giardino delle Rose italiane'




Più formale e imponenente invece l'ingresso alberato di piazza Cavour


Verdi 'nuvole' di bossi topiati a sfera accompagnavano invece il terzo ingresso, quello di via Manin


Pur non amando particolarmente il bosso, devo ammettere che averlo accostato alla rotondità leggera ed esuberante dell'Hakonechloa macra è stata davvero una felice intuizione


Un altro importante allestimento di richiamo è quello che riguarda l'antica fontana all'interno del parco, affidato anche quest'anno alla creatività dell'architetto di giardini Carlo Gabriele.
Sull'acqua galleggiavano giganteschi cigni e ninfee in versione origami



Accanto alla fontana era stato allestito il 'Giardino delle Rose italiane', testimonianza del grande lavoro dei nostri maestri ibridatori.
Un bianco e immaginario giardino grafico ospitava 59 esemplari di rose italiane, tutte in fiore.
L'unico difetto, a mio parere, il cartellino varietale che accompagnava ogni singola rosa.
Volutamente, credo, diafano per non dire invisibile, non era per niente di facile individuazione e lettura, soprattutto in un luogo così assolato



Il secondo tema di Orticola 2014 era 'I Giardini dei Vivaisti'.
Sedici coppie di vivaisti-espositori hanno allestito 16 piccoli giardini, sperimentando soluzioni e accostamenti nuovi.
Ve ne mostro solo qualcuno...

Questo si intitola 'Il giardino all'italiana' ed è stato realizzato da Central Park e Phytotrend, accostando le piante tappezzanti alle erbe ornamentali a bassa manutenzione


Divertente e colorato il giardino di agrumi e tropeoli di Lenzi e Maian


'Momenti segreti' è stato chiamato il giardino progettato e realizzato da Fenix con le sue fioritissime erbacee abbinate alle splendide rose di Cavina


Molto originali le installazioni create da Salix che ospitavano le erbacee di Didier Berruyer per un giardino formato da 'Piante con...tanto di cappello'




Ed è stato ancora Didier Berruyer che ha creato due composizioni celebrative per la rivista Gardenia, che quest'anno festeggia i suoi 30 anni di pubblicazione specializzata.
Berruyer ha realizzato due aiuole dimostrative che testimoniavano il cambiamento di gusto avvenuto in trent'anni di giardinaggio.
E così, per rappresentare il 1984, anno di fondazione di Gardenia, sono state utilizzate piante molto in voga nei colorati anni '80.
Trent'anni fa andavano per la maggiore le Petunie, le Begoniette, i Pelargonium peltatum, l'Ageratum, la Salvia splendens e la stupenda Rosa 'Revival', una HT di Barni color rosa porcellana sfumato d'albicocca


Dall'altro lato, l'aiuola rappresentativa del 2014 evidenziava invece il gusto attuale per una spontaneità ricercata e per la consapevolezza nell'utilizzo di piante a bassa esigenza idrica.
Una composizione raffinata e leggera che comprendeva la Stipa gigantea e la Stipa tenuissima, la Verbena e l'Erigeron karvinskianus, la Gaura lindheimeri (immancabile negli allestimenti di Berruyer) e la Rosa chinensis 'Old Blush'.


Se ve lo siete perso, vi segnalo anche il mio reportage da Orticola di ieri ma pubblicherò un nuovo foto-racconto della mostra anche domani...

Eccolo qui:
Orticola 2014: le curiosità 

6 commenti:

  1. Veramente un reportage curato ed interessante. Complimenti! Sono stata alla mostra proprio dopo aver visto il tuo vecchio post di invito molto stimolante. E non sono stata delusa, anzi qui ho visto una efficiente organizzazione, niente code, niente caos.
    E in più una meravigliosa natura da osservare e volendo da comperare. . .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Sono contenta che Orticola ti sia piaciuta.
      Niente acquisti?

      Elimina
    2. Purtroppo no, ho il giardino così pieno che dovrei sfoltire anzichè acquistare. Solo una piccola terracotta giusto come ricordo.
      Quando hai "cose belle" da segnalare non dimenticare di farlo. Siamo in tanti a leggerti.

      Elimina
    3. Come ti capisco!
      E' già mia abitudine segnalare le 'cose belle', ma solo quando le ho già personalmente testate.
      Ricevo spesso richieste di PR e uffici stampa che mi chiedono di pubblicizzare sul mio blog eventi che non conosco, ma non mi piace consigliare senza aver visto di persona.
      Ciao!

      Elimina
  2. Buongiorno!
    Grazie infinite per l'apprezzamento e i suggerimenti per gli allestimenti della fontana e del giardino delle rose.
    Un saluto,
    Carlo Gabriele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a lei e complimenti per il suo lavoro!

      Elimina

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!