sabato 24 maggio 2014

Dal Roseto di Monza...Premiazioni & Contestazioni!

Finalmente è arrivato il gran giorno dei Concorsi Internazionali per Rose Nuove nel Roseto 'Niso Fumagalli' di Monza, un evento prestigioso giunto alla sua cinquantesima edizione.

 
La Giuria Internazionale quest'anno era composta dai massimi esperti nel mondo delle rose.
C'era perfino il presidente della World Federation of Rose Society, Steve Jones, oltre a presidenti, past-president e membri di Associazioni della Rosa provenienti da tutta Europa e anche da oltre oceano.


C'erano docenti universitari, architetti e paesaggisti, direttori e curatori di giardini e associazioni varie, oltre a giornalisti, scrittori e appassionati.
Insomma, una giuria di tutto rispetto che lasciava presagire una edizione dei concorsi davvero entusiasmante e invece...

La prima forte contestazione è arrivata dalla dottoressa Tina Ponzellini, membro della Giuria Permanente nonchè curatrice del roseto stesso, insomma un'esperta che le rose in concorso le conosce meglio di chiunque altro.
A lei si sono aggiunti via via altri 'dissidenti' come Franco Giorgetta e Anna Furlani Pedoja, ma perfino ibridatori vincitori come Davide Dalla Libera hanno espresso la loro perplessità sulle votazioni.
Ora vi racconto cosa è successo...

I primi malumori sono sorti alla proclamazione dei vincitori nella categoria HT, le ibride di tea, ovvero le rose dallo stelo lungo, a portamento eretto.
La seconda e la terza classificata erano invece, a dir poco, imbarazzanti: piante poco vigorose, con fiori dalla corolla reclinata o dallo stelo troppo corto!
Eccole...

2° premio categoria HT: nr. 28 - denominazione varietale MEIrivdere - ibridatore Alain Meilland 




3° premio categoria HT: nr. 36 - denominazione varietale RT 04608 - ibridatore Rosen Tantau


Altre contestazioni ha suscitato  anche l'attribuzione del primo premio nella categoria Floribunda, ovvero le cosiddette rose a mazzo.
Eccola...

1° premio categoria Floribunda: nr. 25 - denominazione varietale MEIkacedal - nome di fantasia 'Bright Meilove' - ibridatore Alain Meilland


Troppo bassa per rientrare nella categoria!
Perfino l'espressione del volto dello stesso Alain Meilland pareva esprimere perplessità sui premi conferitigli...


Nella categoria Climbing, ovvero le rose rampicanti, il 1° premio è stato assegnato a una rosa italiana:

nr. 75 denominazione varietale 3-24 RR DALanco - ibridatore Novaspina di Davide Dalla Libera



Davide Dalla Libera (nella foto accanto alla sua rosa) la descrive come una rambler vigorosa che raggiunge i 7-8 metri e i cui fiori color rosa-lilla hanno profumo di violetta.
Ma, a mio parere, non aveva certo i requisiti per essere proclamata anche 'La più bella rosa italiana'!
Guardate un po'...



Lo stesso Davide Dalla Libera, nonostante i premi vinti, guardava sconsolato altre due sue 'creature' che avrebbero invece meritato il premio al posto di questa.
La dottoressa Tina Ponzellini ha espresso il sospetto che si siano verificati errori nei conteggi delle votazioni e farà quindi richiesta ufficiale di revisione dei voti.

Davvero un bel pasticcio a rovinare uno splendido evento!

Aggiornamento: in seguito ai ricorsi presentati, sono state riviste le classifiche. Pare ci siano errori nel foglio di calcolo! 
Vi terrò informati.

4 commenti:

  1. Ma Luisella, i tuoi ultimi post sono notevoli, ma, ma, io ti assegno il liebster award, e tu mi ignori così clamorosamente. Sniff ... :(
    ma soprattutto uffa! Ecco, l'ho detto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, perdonami!
      Ti giuro che ho già iniziato a rispondere alle tue domande ma, come avrai notato, in questi giorni ho dato la precedenza al concorso delle rose.
      E anche oggi, eccezionalmente per un giorno festivo, pubblicherò ancora un articolo sul concorso...ne sono successe davvero delle belle!
      Scusami ancora ma...abbi fede, le risposte arriveranno!
      Ciao! :-)

      Elimina
  2. più che perdonata! Mi bastava un cenno di comunicazione avvenuta. Ora sono di nuovo una blogger soddisfatta e non frustrata da tutti i bloggher da me candidati, che mi stanno ignorando con una sfacciataggine senza pari. Oriana esclusa ... va bene tutto ma ... gli altri tra loro si scrivono soddisfatti e allegri, ed io ... sola come una orfanella dimenticata. Contavo su di te e ... eccoti. va bè, torna alle tue cose serie, e a proposito, ti rifò i complimenti per le tue ultime cronache. Interessantissime e puntualissime. Per questo sei nominata! :)) ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ti capisco benissimo!
      Personalmente prendo questi 'premi' un po' con le pinze.
      Da un lato c'è chi, come te, ha voglia di conoscere e di farsi conoscere, ampliando la cerchia degli appassionati di giardinaggio, ognuno con la propria voce e il proprio stile, e questo mi va più che bene.
      Altri invece cercano in questo modo di ottenere dei linkbuilding da blog più affermati per poter avanzare nelle classifiche e nei motori di ricerca.
      Questo francamente mi demoralizza un po'!
      Io sto cercando di ottenere visibilità ma soprattutto credibilità per il mio blog attraverso il mio lavoro, serio e puntuale.
      I risultati che ho ottenuto derivano da questo e non dal traino di altri...ecco, l'ho detto!

      Elimina

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!