mercoledì 12 febbraio 2014

Una malattia ha colpito i giardinieri inglesi...la Galantophilia!

In questo periodo su riviste e blog di giardinaggio è consuetudine parlare dei bucaneve, del resto sono le prime bulbose a spuntare nel bel mezzo dell'inverno e pertanto si meritano il loro momento di gloria.


Naturalmente anche le riviste e i quotidiani inglesi dedicano ampio spazio a questo fiore ma leggendoli ci sia accorge subito che Oltremanica gli snowdrops, come vengono da loro comunemente chiamati i Galanthus, stanno scatenando una vera e propria follia! 

Stuoli di appassionati passano ore stesi a terra a studiare e fotografare questi piccoli fiori, cercando le più piccole differenze tra le innumerevoli varietà.
C'è chi addirittura arriva a spendere centinaia di sterline per conquistarsi un solo piccolo bulbo di una varietà rara o insolita.
Nel Regno Unito si tengono perfino delle aste dove ai compratori viene garantito l'anonimato, non tanto per motivi fiscali, quanto per proteggerli da eventuali furti.

Ci sono infatti famosi giardini che in questo periodo si vedono costretti a rimanere chiusi al pubblico, dopo aver subito furti alle loro collezioni di Galanthus.
E non è tanto strano se pensiamo che proprio un mese fa un singolo bulbo di Galanthus plicatus 'Humpty Dumpty' è stato aggiudicato a 195 sterline.
Ma il record ancora imbattuto rimane comunque al famoso Galanthus 'Elizabeth Harrison',  che nel febbraio 2012 fu venduto alla pazzesca cifra di 725 sterline!!!!
Se vi state chiedendo cosa abbia di eccezionale questo Galanthus per valere così tanto, sappiate che il calice e le macchie sui petali sono gialle anzichè verdi.

Quest'anno un vivaio inglese, Evolution Plants, ha ideato uno speciale regalo per San Valentino, ovvero la possibilità di dare il nome dell'amata a un nuovo bucaneve.
Se vi può interessare, si tratta per la precisione di un ibrido di Galanthus reginae-olgae subsp. vernalis che è in asta proprio in questi giorni.
Il vincitore, oltre al diritto di attribuire un nome a questo fiore, ne riceverà un bulbo.
Ho dato un'occhiata all'asta e, nel momento in cui sto scrivendo, ha già oltrepassato le 500 sterline!
C'è da dire però che questo snowdrop, oltre ad avere le foglie verde scuro con una pallida striscia centrale, ha una bella particolarità: le caratteristiche macchie verdi del fiore sono a forma di cuore!
Se volete, lo potete ammirare sulla pagina dedicata nel sito del vivaio.

Pur con tutta l'ammirazione che provo per i giardinieri inglesi, sinceramente non riesco proprio a capire la follia tutta british nei confronti di questa piccola bulbosa. 
Che ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!