giovedì 20 febbraio 2014

E infine...ecco il nome del bucaneve da 1602 sterline!

Il famoso bulbo di Galanthus reginae-olgae subsp. vernalis, venduto all'asta per San Valentino alla incredibile cifra di 1602 sterline, ha finalmente un nome.

Photo Credit: Evolution Plants Nursery
L'asta è stata vinta da una donna, Caroline Mabbas, che ha scelto di chiamare il bucaneve non con il nome del proprio partner, bensì con quello del padre di 79 anni, Mr. Peter Gooding.
Dietro questa decisione non c'è dunque, come tutti si aspettavano, una romantica storia d'amore, ma un affetto filiale.
La storia è un po' strappalacrime, ma ve la racconto...
Peter Gooding perse suo padre all'età di 13 anni e a quel tempo la famiglia non aveva i soldi per pagare i fiori per il funerale.
Mr. Gooding ricorda che i soli fiori presenti in quel triste e freddo giorno d'inverno erano dei bucaneve che crescevano nel cimitero.
Da qualche tempo Mr. Gooding ha preso l'abitudine di piantare ogni anno in giardino un nuovo bulbo di Galanthus in memoria del padre e ora sua figlia gli ha dedicato addirittura un bucaneve celebrativo in suo onore, da aggiungere alla collezione.
Questo gesto d'amore filiale non è però privo di conseguenze...
Mr. Gooding si vede infatti costretto a progettare un efficace sistema di sicurezza a difesa del prezioso bulbo, una pratica già diffusa tra i galantofili inglesi per proteggere i loro preziosi bucaneve dai ladri!

Vi siete persi i precedenti post su questa incredibile storia?
Eccoli...
Volete sapere come è finita l'asta del bucaneve? 

Una malattia ha colpito i giardinieri inglesi...la Galantophilia! 

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!