giovedì 6 febbraio 2014

Alla ricerca dei bucaneve

Qualche giorno fa ho letto un avviso nel sito della Villa Reale e del Parco di Monza che segnalava la fioritura anticipata dei primi bucaneve, invitando alla ricerca di questi fiori nel parco.
Potevo restare indifferente a questa notizia?
Ovviamente no e perciò lunedì mattina, incurante della pioggia incessante e armata di macchina fotografica, sono andata a cercare i Galanthus nivalis.
Li ho trovati, ma erano ancora chiusi...


I Galanthus nivalis sono le prime bulbose a fiorire nel sottobosco ancora spoglio di vegetazione, riuscendo con i loro lunghi steli ad oltrepassare il denso tappeto di foglie morte.
La sommità del fusto fiorifero porta una guaina simile a una foglia, la potete vedere bene nella foto sopra.
Ed è proprio questa guaina che protegge il fiore mentre si fa strada tra i depositi del terreno e anche tra la neve, come indica bene il nome comune 'bucaneve' con cui questo fiore è conosciuto.
Le vere foglie si trovano invece alla base dello stelo e hanno un particolare colore verde-bluastro.
Il Galanthus nivalis viene spesso confuso con una specie affine, il Leucojum vernum.
Vi mostro due foto di questi fiori dal mio giardino, per meglio distinguerli.

Questo è il Leucojum vernum...

  
mentre questo è il Galanthus nivalis...


Se vi piace la candida delicatezza di questi piccoli fiori invernali, li potete coltivare molto facilmente in giardino, interrando i piccoli bulbi in autunno e scegliendo posizioni riparate dove, al termine della fioritura, possano concludere il loro ciclo vegetativo prima della fase di dormienza estiva.
Come a ogni bulbosa, bisogna lasciare intatte le foglie fino a quando seccano completamente, per permettere loro di rigenerare il bulbo, garantendo così lo sviluppo e la fioritura dell'anno successivo.
Un'ultima raccomandazione...
Non raccogliete i bucaneve e non prelevate i bulbi delle piante che trovate nei boschi!
In autunno i bulbi provenienti da coltivazione si trovano in vendita in qualsiasi garden center, non impoverite la nostra flora spontanea!

Altri fiori dal Parco di Monza:
Viole e Corydalis 
Scilla bifolia 
Allium ursinum 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!