venerdì 10 gennaio 2014

Gennaio al garden center

Passate le feste, un giro al garden center è inevitabile anche per una giardiniera a riposo invernale.
I bancali, pur in ordine e ben tenuti, erano semivuoti se paragonati al consueto dispiegamento di piante e fiori.
Messe in grande risalto le bulbose primaverili prossime alla fioritura, oltre a viole in varietà e rimanenze di eriche.
Gli ellebori devono aver riscosso un ottimo risultato di vendita, visto i pochi esemplari rimasti.
Tra questi ne spiccava uno piuttosto insolito dalle foglie screziate di bianco e cartellinato come Helleborus 'HGC Snow Fever'


La sigla HGC sta per Helleborus Gold Collection e identifica una selezione di ibridi particolari.
D'impulso l'ho preso e l'ho messo nel carrello ma una più attenta osservazione delle foglie dentellate e dei fiori mi ha fatto pensare ad un ibrido di Helleborus argutifolius.


L'ho perciò rimesso prontamente al suo posto perchè, a differenza di qualsiasi altro elleboro, con gli H. argutifolius io non ho mai avuto  molta fortuna.

Tra i bancali semivuoti in attesa degli arrivi primaverili hanno attirato la mia attenzione anche delle piccole piante di Salix caprea 'Kilmarnock'.
Essendo un salice innestato su un tronchetto, la sua crescita in altezza è molto contenuta e lo rende adatto a piccoli spazi e alla coltivazione in vaso, oltre ad essere una pianta molto rustica e resistente alle malattie.
Questo salice inoltre ha una bella e appariscente fioritura invernale sui rami spogli, fatta di infiorescenze ovoidali argentee.


Ogni pianta portava appesi ai rami tre sacchetti contenenti mangime specifico per gli uccellini.
Pensavo si trattasse di un'idea del garden center, che dispone di un fornito reparto-animali, e invece ho scoperto che arrivano così dal produttore stesso


Mi ha fatto sorridere la trovata commerciale del cartellino presente in ogni vaso: evidentemente questa pianta viene proposta in versione invernale con il mangime per gli uccelli (Winter Willow) ma anche in una successiva versione pasquale (Easter Willow) con piccoli pulcini di peluche accostati alle morbide fiorture...


Più avanti però mi aspettava la solita galleria degli orrori, che ogni volta mi riserva sempre e purtroppo delle novità: non c'è davvero limite al peggio...


Questa volta oltre a verniciate sono pure glitterate e anche innevate!
Ma vogliamo smetterla di soffocare queste povere piante?


Sapete già come la penso a proposito delle piante verniciate, ne ho parlato abbondantemente qui , qui  e qui.   


Pur facendomi rabbrividire, continuo a fotografarle, a mostrarle e a parlarne, nella speranza di convincere qualcuno a non comprarle


Ma non sarebbe meglio se fossero proprio i garden center a non metterle in vendita?


Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!