martedì 3 dicembre 2013

Ancora piante colorate artificialmente? Per favore, basta!

Questi ancora non li avevo visti ma ormai non mi stupisco più di niente quando vado in un garden center: i cavoli ornamentali (Brassica oleracea) in colori shocking...


Solo qualche settimana fa avevo pubblicato un post dedicato proprio alle piante colorate con la vernice, spiegando quanto in realtà fosse un procedimento dannoso per le piante.
Che dire di questi cavoli ornamentali?
 

Sinceramente non ne sentivo la necessità ma a quanto pare c'è chi ha l'esigenza di avere in giardino piante dai colori vivaci e squillanti, per quanto innaturali, anche durante la stagione invernale così avara di colore.


Per questi cavoli la colorazione è ottenuta per infusione, lo stesso metodo usato per ottenere le famigerate orchidee 'Blue Mystique' e cioè si inietta il pigmento colorato nello stelo.
Nel caso del cavolo ornamentale l'iniezione viene fatta ad una certa altezza del fusto, così il colore viene trasportato solo alle foglie che si trovano al di sopra del foro, saturandone i tessuti e lasciando pressochè intatte quelle inferiori per creare un effetto simil-bouquet


I cavoli ornamentali sono piante biennali ma sono generalmente trattate come annuali e quindi vengono eliminate senza troppi rimpianti in primavera quando 'montano a seme', perciò anche questi faranno la stessa fine, sempre che non muoiano prima.
Personalmente trovo che i cavoli colorati con queste tinte artificiali e improbabili siano orribili, ma sono certa che, al pari di tutte le altre piante dipinte, avranno purtroppo molto successo.


Solo qualche riflessione...
Quante persone si rendono conto di acquistare una pianta colorata artificialmente?
Nei vasi non ci sono mai cartellini che lo indichino.
Ritornando all'esempio della famosa orchidea a fiori blu, molti sono infatti convinti di acquistare una meraviglia della natura!

Io non discuto i gusti personali, ognuno è libero di fare le sue scelte ma quando compriamo una pianta dipinta artificialmente ricordiamoci bene che stiamo insultando il lungo e paziente lavoro degli ibridatori per ottenere nuove varietà dalle colorazioni vere, naturali e stabili.

Ma in che direzione stiamo andando? 
Abbiamo davvero necessità di queste piante?


2 commenti:

  1. Cara Luisella, no non c' e' necessita' e sono davvero orribili!! fanno il paio con l'edera finta sui balconi e i famigerati babbi natale arrampicati sulle facciate delle case. Fai molto bene ad informare anche gli "ingenui" che non si tratta in ogni caso di ibridazioni ma semplicemente di colore artificiale. Ciao e grazie ancora
    Emy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure questi orrori hanno un successo incredibile!
      Sono tornata al garden center e il bancale dei cavoli colorati era semivuoto :-(
      Non so più cosa dire...
      Grazie a te Emy, ciao!

      Elimina

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!