mercoledì 9 ottobre 2013

Rapaci in mostra

Nello scorso fine settimana, in occasione della Festa Patronale di Desio, è stata allestita un'area dedicata alla falconeria, grazie agli Amici dei Falchi di Limbiate.
Così domenica mattina sono tornata nuovamente a Desio per vedere da vicino questi rapaci.
Da quando ho scoperto le civette intorno a casa mia, questo genere di uccelli mi incuriosisce molto!

Non so se spettacolare sia un aggettivo adeguato a descrivere il Gufo reale ma non riesco trovarne uno migliore, oltre a bellissimo!


Con un'apertura alare impressionante, una struttura massiccia e un piumaggio dall'aspetto soffice, questo gufo reale ha catturato l'attenzione di tutti i visitatori, grandi e piccoli, anche se il suo sguardo incuteva un po' di timore ai bambini.


Rimanendo sempre immobile e in posizione ben eretta, torceva continuamente il capo nella rotazione tipica degli Strigiformi...affascinante!


L'Assiolo indiano, con i suoi occhioni tondi e la corporatura piccola e tondeggiante, ispirava tenerezza...


Se ne stava tranquillo sul suo trespolo, giusto qualche occhiata intorno, ma niente di più...


L'assiolo europeo invece è un uccello estremamente raro da noi, come mi ha spiegato uno dei falconieri


Di piccole dimensioni, credo fosse alto al massimo una ventina di centimetri, sembrava un cucciolo ma in effetti era il più anziano di tutta la combriccola: 8 anni!


C'era anche un Barbagianni. 
Questo uccello ha un bellissimo piumaggio a minuscole chiazze mentre sul davanti è completamente bianco candido.


Visto di profilo però non è un granchè, con quella testona...


C'erano anche due rapaci diurni, il Gheppio e la Poiana.
Il Gheppio americano è un falco in miniatura, ma è meglio non farsi ingannare dal suo aspetto grazioso e variopinto, si tratta pur sempre di un rapace! 


La Poiana invece è un rapace abbastanza comune in Italia


Questa era molto agitata a differenza degli altri che, essendo rapaci notturni, se ne stavano piuttosto tranquilli sui loro posatoi.


Durante la giornata per questi uccelli erano previste anche delle sfilate al braccio dei loro falconieri in abiti simil-medievali, ma questa esibizione ho preferito evitarla.
Sono sicura che questi rapaci avranno tutte le cure e le attenzioni necessarie ma non posso fare a meno di pensare alle mie civette che volano, cacciano, si riproducono e anche muoiono ma in assoluta libertà.


Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!