venerdì 11 ottobre 2013

Premio Lavinia Taverna - IX Edizione

Nella prestigiosa cornice di Villa Taverna a Canonica Lambro si è svolta ieri la nona edizione del Premio Lavinia Taverna che ogni anno viene assegnato a una giovane donna che, con il suo lavoro, passione e competenza, si occupa di piante e giardini. 
Quest'anno il premio è stato vinto dall'agronoma Chiara Molteni che si occupa di arboricoltura urbana.


Come consuetudine, il premio viene affiancato dal convegno 'Donne protagoniste nella storia del giardino'  che quest'anno era dedicato a Ellen Ann Willmott che spese una vita intera, oltre a una immensa fortuna, per i suoi giardini e le sue piante.
Chi si occupa di piante e fiori conosce sicuramente Miss Willmott, anche solo per il numero considerevole di piante che portano il suo nome o quello di Warley, il suo giardino: oltre 60!
Solo per citarne qualcuno: Rosa willmottiae, Ceratostigma willmottianum, Iris warleyensis, Lathyrus odoratus 'Miss Willmott',  Rosa 'Ellen Willmott', Potentilla nepalensis 'Miss Willmott'...
Il convegno ha visto la partecipazione di relatori del calibro di Franco Giorgetta, Guido Piacenza e Filippo Pizzoni.


 Grazie a loro ho potuto approfondire la conoscenza di questo personaggio che ha avuto un ruolo fondamentale nella storia dei giardini, introducendo in un'epoca di gusto formale vittoriano la spontaneità dei giardini naturali, oltre al grande numero di nuove piante da lei sperimentate.
In particolare ho trovato molto interessante la relazione fatta da Guido Piacenza sul lavoro di ricerca, restauro e sviluppo svolto dalla moglie, Ursula Salghetti Drioli che si occupa personalmente del Giardino Boccanegra a Ventimiglia, uno dei tre giardini appartenuti a Ellen Willmott e ora di proprietà della stessa famiglia Piacenza.


Il convegno si è poi concluso con un ricevimento nei suggestivi saloni di Villa Taverna ma vorrei sottilineare, oltre alla perfetta organizzazione, anche gli squisiti allestimenti floreali declinati nei toni rugginosi autunnali che, con un tocco gradevolmente ironico, hanno vestito a festa anche gli austeri busti di marmo...

Sul sito di Orticola potete trovare la pagina dedicata al Premio Lavinia Taverna, intitolato alla creatrice dei Giardini della Landriana, con la raccolta di tutte le precedenti edizioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!