lunedì 28 ottobre 2013

L'autunno in un piccolo giardino in vasi.

Lo scorso agosto vi avevo mostrato un piccolo ma lussureggiante giardino in vasi, felicemente creato in un luogo difficile: uno stretto vicolo pavimentato, chiuso tra i muri di due alti edifici, praticamente senza sole.

Poichè la scorsa settimana mi trovavo a passare da quelle parti, ho pensato di andare nuovamente a curiosare e, ancora una volta, sono rimasta incantata..


Le piante sono ancora più rigogliose e le fioriture non danno segni di stanchezza.
L'handicap di una posizione buia e stretta tra due alti edifici, si rivela invece un ottimo riparo per le piante amanti o tolleranti dell'ombra che in questo modo riescono ad allungare felicemente il loro periodo vegetativo come l'Hydrangea macrophylla, in fiore proprio ora.


Il Coleus si è trasformato in un cespuglio di notevoli dimensioni e porta numerose spighe fiorali.
La predominanza bianca delle sue foglie lo ha fatto diventare il punto focale della composizione di piante sul lato destro, oltre a 'illuminare' lo stretto e ombroso passaggio.
Le Impatiens continuano imperterrite la loro fioritura e il Solanum caspicastrum sta maturando le bacche.
Sul lato sinistro ho notato alcune aggiunte: un gruppo di Beaucarnea recurvata messe a godere delle piogge autunnali prima del rientro in appartamento, un vaso di Sedum palmeri e una ciotola di ciclamini.
Anche le begonie sono all'apice del loro splendore, rigogliose e fioritissime!


Per facilitare il confronto, aggiungo qui sotto una foto dello scorso agosto, presa dalla stesso angolo della foto precedente...


Il precedente post dedicato a questo particolare e curatissimo giardino in vasi lo trovate QUI

Spero che alla brava giardiniera non dispiacciano le mie incursioni fotografiche perchè ho intenzione di tornare per vedere la versione invernale dei suoi allestimenti in vaso.


Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!