martedì 17 settembre 2013

Ville Aperte in Brianza 2013


Tra pochi giorni avrà inizio l'undicesima edizione di 'Ville Aperte in Brianza', un invito alla scoperta del patrimonio artistico e architettonico brianzolo, tra cultura e natura.



Sono sempre più numerosi i comuni che aderiscono a questa iniziativa della Provincia di Monza e Brianza che, per l'importanza e l'elevato livello delle proposte offerte al pubblico, ha ricevuto il riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica con la Medaglia di Rappresentanza.

Da sabato 21 a domenica 29 settembre verrà dunque aperto al pubblico il grande patrimonio di ville, parchi, giardini, chiese e dimore storiche con visite guidate ed eventi culturali.

Come ogni anno anche Monza mette a disposizione una serie di itinerari tra il Parco e il centro storico.
Per chi ancora non li conoscesse, consiglio sicuramente la visita agli appartamenti privati del Re e della Regina nella Villa Reale di Monza.
Dopo anni di degrado e abbandono si sta finalmente riportando agli antichi splendori questo importante edificio e in questa occasione è possibile visitare anche il cantiere e vedere lo stato di avanzamento dei lavori.
E' invece da tempo terminato il restauro del piano nobile, dove appunto ci sono gli appartamenti che si possono visitare. E' in corso anche un paziente lavoro di recupero degli arredi, dispersi in altre residenze reali, sedi diplomatiche e palazzi di rappresentanza.
I pochi mobili presenti nelle stanze sono però tutti autentici, come la camera da letto del Re, ritrovata ancora imballata nelle cantine di una residenza sabauda in Piemonte e ora restituita a Monza.



Anche le stanze vuote però hanno recuperato il fascino di un tempo, con i decori, i pavimenti intarsiati, le tappezzerie di seta e le ceramiche.

Per il secondo anno parteciperà all'evento anche la Provincia di Lecco che ha inserito all'interno della manifestazione la Villa Monastero di Varenna che, pur trovandosi al di fuori della Brianza, è certamente un gioiello inestimabile della provincia.
Anche questa, se ancora non la conoscete, merita sicuramente una visita, insieme ai suoi giardini terrazzati, con specie arboree esotiche, rarità botaniche e una ricca collezione di agrumi.



Di grande fascino anche le suggestive prospettive paesaggistiche oltre agli elementi architettonici inseriti nel parco.





 Sul sito di Ville Aperte trovate l'elenco dei Comuni che aderiscono, con tutte le informazioni e le modalità di iscrizione.

Io ho già scelto e prenotato cinque visite per la prossima settimana!

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!