lunedì 9 settembre 2013

Balconi fioriti

Diciamolo...i balconi e i davanzali fioriti e curati sono sempre un gran bel vedere.
A volte però se ne vedono di spettacolari!

 
Mi piace osservarli e, se posso, fotografarli: sono sempre fonte di ispirazione.
In ogni caso suscitano in me ammirazione, non solo per la loro bellezza, ma anche nei confronti dei giardinieri sconosciuti che se ne prendono cura.
Eh sì, è facile per chiunque all'inizio della stagione comprare le annuali e metterle sui balconi, ma riuscire ad ottenere questi risultati e soprattutto mantenerli così fino all'autunno, non è da tutti!

Vi mostro perciò qualche foto di balconi e davanzali che hanno catturato la mia attenzione. 
Alcune sono recenti, altre invece le ho ritrovate nel mio archivio fotografico.

Questo balcone straripante di surfinie e gerani-edera con accostamenti cromatici  perfettamente simmetrici, l'ho visto qualche giorno fa a Romagnese, un paese in provincia di Pavia


In realtà non solo il balcone ma tutta la casa era ornata di fiori, con un effetto davvero splendido!


Lo so, dopo aver visto questa esplosione di colori, qualsiasi foto successiva appare un po'...come dire...scialba!
Ma ognuno ha il suo stile ed esigenze diverse in fatto di manutenzione.

Questo balconcino ad esempio l'ho visto a Milano in zona Tortona.
Anzichè utilizzare piante a fioritura stagionale, si è preferito investire sull'acquisto di sempreverdi dalla fioritura meno appariscente, ottenendo così l'effetto di una piccola giungla urbana.
Oltre a due Trachelospermi che inverdiscono la facciata e fanno da sfondo, sulla ringhiera sono state appese cassette di Abelia grandiflora dai piccoli fiori bianco-rosati, edere e Dipladenie.
L'unica pianta annuale utilizzata è il Coleus, scelto nella varietà a foglie chiare, che dà un tocco di luce alla composizione.


Anche la finestra accanto mostra un'esplosione di Abelie in fiore, cascate di edere e vasi di Sedum


Questa foto invece risale al 2009 e mostra un balcone fiorito che avevo visto a Bardi, in provincia di Parma


Per ottenere questo effetto vivace e multicolore sono state utilizzate Dipladenie a fiore rosa e a fiore bianco tra le quali spuntano i fiori azzurri della Plumbago


Nei paesi di montagna è consuetudine riempire i balconi di fiori: surfinie, gerani, tagete e lobelie fanno ormai parte dei paesaggi montani.
Qualche mese fa in Austria ho visto però un guizzo di originalità... 


Mi è piaciuto in particolare l'insolito utilizzo del Teucrium fruticans che, con le sue foglie grigio-verdi, crea una inedita composizione accostato al rosa carico dei consueti gerani-edera.
Un tocco di novità nella tradizione...


I miei complimenti a tutti questi bravi balconieri!

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!