lunedì 24 giugno 2013

Ho votato la Rosa del Pubblico 2013

Venerdì scorso, primo giorno d'estate, cielo coperto e brezza leggera...il tempo ideale per tornare al Roseto di Monza, dare il mio voto per la Rosa del Pubblico 2013 e fare qualche foto.
Il tempo di arrivare là, cioè dieci minuti, cielo limpido senza neanche una nuvola e sole a palla...e il Roseto è tutto in pieno sole...uffff....

Vabbè, pazienza, non è certo la prima volta che mi arrostisco al Roseto...

Per prima cosa mi procuro la scheda



poi incomincio il giro d'ispezione tra le rose partecipanti al Concorso di quest'anno.
Qualche idea me l'ero già fatta ma ora volevo vedere com'erano le rose con l'arrivo del caldo.
Non mi accontento di ammirare i fiori anche se, devo ammetterlo, hanno una parte rilevante nelle mie preferenze.
Osservo bene anche lo sviluppo, il portamento e il vigore della pianta, se c'è presenza di qualche malattia, come sono le foglie.
Per quanto riguarda i fiori ci sono naturalmente dei colori e delle forme che mi piacciono più di altri ma secondo me è importante vedere il completo sviluppo del fiore, dal bocciolo fino allo sfioritura.
Eh sì, una rosa può avere fiore bellissimo e profumatissimo ma se poi sfiorisce malamente anche l'aspetto generale della pianta secondo me ne viene molto danneggiato.
Questa ovviamente è la mia personale opinione e in base a questa faccio la mia scelta.

E quest'anno alla fine ho individuato due rose completamente diverse tra loro...

La prima che ho selezionato è la nr. 20




E' una HT dell'ibridatore italiano Franco Stalla, denominata Sole Nascente (SF 03)




Cespuglio a crescita omogenea, dimensioni contenute al di sotto del metro d'altezza, foglia verde chiaro



leggera presenza di ticchiolatura e rosicchiature di Megachile centuncularis




La seconda rosa da me selezionata è la nr. 40


E' una floribunda dell'ibridatore francese F. Dorieux  non ancora denominata (DORthul 1-692)


E' un cespuglio vigoroso e sano, portamento eretto con i rami che si aprono ad ombrello.
La Giuria Internazionale del Concorso 2013 le ha assegnato il terzo premio nella categoria Floribunda.

Io l'avevo già notata qualche mese fa.
In fiore durante la fredda primavera quando le altre rose ancora non fiorivano, foglia piccola verde scuro, lucido e brillante.
Mi era piaciuta un'altra sua caratteristica, oltre al fiore semplice: la bellezza degli stami che rimanevano decorativi anche dopo la perdita dei petali

 

Con il caldo però questa caratteristica viene a perdersi e gli stami seccano rapidamente.

Indovinate un po' per chi ho votato...




Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!