lunedì 3 giugno 2013

Giardinaggio fotografico: Giugno 2013

Eccoci all'appuntamento mensile del 'Giardinaggio fotografico', una sorta di diario dove annoto le varie fioriture del periodo.
La primavera del 2013 sarà sicuramente ricordata per le stranezze meteorologiche di una stagione con pioggia incessante e freddo fuori dalla norma.
Le piante ne hanno risentito, rallentando notevolmente la loro ripresa e di conseguenza anche le fioriture si sono fatte attendere.

In ritardo di oltre un mese, il Convolvolus cneorum non ha però rinunciato alla sua esplosione di bianche campanule





Nell'angolo più ombroso e umido del mio giardino, dove cresceva solo il muschio, tempo fa avevo messo una piantina di Saxifraga stolonifera.
Pian piano sta ricoprendo il terreno con le nuove piantine che spuntano dai lunghi stoloni, insinuandosi sotto la siepe di melograno nano e i cespugli di Helleborus foetidus.
I fiori raggruppati sui lunghi steli, se osservati da vicino, sono una bellezza in miniatura





Le Astilbe riescono sempre a sorprendermi: ogni anno oltrepassano i densi cespugli di crisantemi in mezzo ai quali le avevo piantate e mi regalano qualche spiga delicata




Anche il pergolato dei kiwi (Actinidia chinensis) si sta finalmente coprendo di fiori.
Le piogge, spesso a carattere temporalesco, hanno spezzato molti rami nuovi teneri e croccanti che portavano tanti boccioli.
Basta però un'occhiata di sole e arrivano parecchie visite ronzanti...







Le rose, che solitamente in questo periodo sono in piena fioritura, quest'anno invece tengono i loro boccioli ancora strettamente chiusi.
Solo una piccola poliantha, la Rosa 'Katharina Zeimet', ha avuto il coraggio di aprire le sue profumate corolle 







Stanno sbocciando ora anche i fiori dell' Ornithogalum thyrsoides.
L'unica stranezza è che gli steli quest'anno sono molto corti, quasi volessero rimanere protetti tra le foglie e vicino alla terra.




Perfino l'Erigeron karvinskianus, capace di fiorire ininterrottamente fino all'autunno, sta manifestando il suo disagio per la temperatura anomala di questa mancata primavera e i suoi sottili petali bianchi si sono arrossati per il freddo




Anche l'erba ha rallentato la sua crescita e il prato non richiede più il consueto taglio settimanale...ma di questo non ne sento la mancanza!

2 commenti:

  1. Luisella, è vero che i fiori del kiwi per qualche giorno puzzano veramente? Io comunque non sento gli odori, ma stento a crederci. sono talmente carini

    RispondiElimina
  2. No Laura, i fiori del kiwi non hanno nessun profumo o puzza.
    Non so perchè questa pianta sia considerata puzzolente: chi parla di fiori, chi di foglie, chi dell'intera pianta.
    Ho due piante di Actinidia chinensis femmina (il maschio è morto presto) e ti assicuro che non ho mai sentito odori di nessun genere e in nessun periodo dell'anno.
    Se poi esistano delle varietà puzzolenti, questo non te lo so dire.
    Ciao!


    RispondiElimina

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!