mercoledì 5 giugno 2013

Sette favole da coltivare

I bambini in genere mangiano malvolentieri ortaggi e verdure e forse nemmeno li conoscono davvero: come sono fatti, dove crescono, che forma e che colore hanno?
Il Festival degli Orti di Monza ha dato grande spazio ad iniziative che coinvolgevano bambini e scuole e anche le diverse installazioni vegetali realizzate sul tema 'Coltiviamo la città' si esprimevano in un linguaggio facilmente interpretabile da parte dei visitatori più piccoli.

Una installazione in particolare però mi è piaciuta più di tutte, progettata e realizzata da Diego Pessina, Matteo Caspani e la Floricoltura Chiaravalli di Monza: 7 Favole da coltivare.

Rileggendo sette famose fiabe per l'infanzia, si è individuato il protagonista 'vegetale' del racconto e, attorno a questo, è stato sviluppato un piccolo orto botanico.

Nell'orto-fiaba dedicato a 'Cenerentola', ad esempio,  l'elemento dominante non poteva essere che la zucca (Cucurbita moschata)

  
e due belle zucche sono le protagoniste di una bella composizione, accostate a un letto di Lotus berthelotii, una perenne tappezzante dai fiori giallo-arancio che richiamano proprio il colore della polpa della zucca. 




Un piccolo stagno è certamente l'ambientazione ideale per il 'Principe Ranocchio'.
Nel micropond, circondato da piante amanti dell'acqua come menta palustre e calla, spiccano la Salvinia natans insieme alla Pistia stratiotes, meglio nota come lattuga d'acqua. 




Ecco il melo (Malus domestica) in omaggio alla storia di Johnny Appleseed, 'Giovannino seme di mela', abbinato ad insalate e Salvia tricolor



Pisum sativum, ovvero il comune pisello, per il classico di Hans Christian Andersen 'La principessa sul pisello'


Accostando tra loro piante prostrate e tappezzanti, è stato ricreato poi un bosco in miniatura per 'Pollicino' dove perfino il Sedum si trasforma in una intricata foresta.
La scelta del cece (Cicer arietinum) come pianta protagonista è un richiamo a 'Ceciniello', la versione nostrana della fiaba di Perrault.



Questo invece è il piccolo orto ispirato al racconto popolare di 'Jack e il fagiolo magico'


mentre come piante-guida per 'Raperonzolo' dei fratelli Grimm sono state scelte la Campanula rapunculus, il rapanello (Raphanus sativus) e il prezzemolo comune (Petroselinum hortense) con chiaro riferimento anche alle nostre 'Prezzemolina' e 'Petrosinella'






Ma ci sono tantissime altre fiabe e leggende a cui ispirarsi...
Questi deliziosi sette orti in miniatura sono un esempio da cui attingere spunti e idee per poter realizzare anche su un balcone o un piccolo giardino di città un orto delle favole, da crescere insieme ai nostri bambini.
Che ne dite?



Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!