martedì 18 giugno 2013

Com'è difficile fare le foto...

No, non voglio parlare di 'tecnica' fotografica.
Lo so che ne avrei bisogno, ma non voglio pensare a tempi di esposizione, luminosità e via dicendo.
Quando ho davanti a me un soggetto, tiro fuori la mia fedele compatta, schiaccio il pulsante ed è finita lì.

Chi segue il mio blog dall'inizio, si sarà accorto che mi piace postare tante foto: belle o brutte che siano, sono le mie foto.
Per me è indispensabile documentare ciò che scrivo con le immagini.
Ogni argomento di cui parlo deriva dalla mia personale esperienza, da quello che vedo attorno a me o da mie opinioni personali.
Finora solo alcune foto relative al Chelsea Flower Show di quest'anno, per ovvi motivi, non sono di mia proprietà, ma ne ho sempre indicato l'autore.

Quindi...parliamo di foto!

Finchè si tratta di scattare fotografie nel mio giardino chiaramente non ci sono problemi.
Le difficoltà iniziano invece quando sono in giro o in strada e vedo soggetti interessanti, nel bene o nel male.

Nella migliore delle ipotesi mi prendono per pazza o quantomeno per stravagante, soprattutto quando sto fotogrando un'erbaccia sul marciapiede o qualcosa di imprecisato all'orizzonte e fin qui poco mi importa.

Il peggio arriva invece quando vengo guardata con sospetto, come se fossi una ladra...
Premetto che non mi sono mai permessa di intrufolarmi clandestinamente in nessun luogo e che ogni foto di giardini-piante-cose viene sempre scattata dal suolo pubblico.
Se poi individuo la presenza del proprietario, chiedo sempre il permesso di fotografare, specificando inoltre cosa voglio fotografare e perchè.
Lo so, purtroppo oggi diffidiamo di chiunque e se un estraneo vuole fare foto a qualcosa di tua proprietà, ti viene spontaneo pensare che possa trattarsi di una persona male intenzionata...

Oltre a questo soprattutto in città e con il via vai di gente e auto, cerco sempre di evitare che nelle mie foto compaiano auto o persone e, per queste ultime, se a causa dell'affollamento non riesco proprio ad evitarle, sono sempre fotografate di spalle.
Ovviamente se si tratta di un evento al quale sono invitata questo problema non esiste: le persone in questo caso vogliono essere fotografate.
 
Per quanto riguarda le abitazioni che compaiono inevitabilmente nelle foto, a meno che non si tratti di località turistiche facilmente riconoscibili, non indico mai l'indirizzo ma sempre una zona molto generica di localizzazione.

Per fortuna a volte mi capita che, una volta presentatami e spiegato il motivo per cui fotografo, le persone si fermino a chiacchierare con me e questo mi fa un immenso piacere.

Tutto questo per dire che...a volte è davvero difficile per me fare delle foto!


Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!