lunedì 18 marzo 2013

Un fine settimana tra chicchi di caffè, mele, brocantage e...neve!



Sabato pomeriggio ho assistito ad una conferenza molto interessante dedicata a 'La storia di un chicco di caffè'.
La relatrice era Tina Ponzellini che conoscevo già come insegnante della Scuola di Agraria di Monza e responsabile delle potature al Roseto di Monza, ma che ora si presentava nelle vesti di viaggiatrice.
Attraverso il racconto e le fotografie dei suoi viaggi, arricchite dalla sua competenza agronoma, Tina ci ha portato alla scoperta della pianta del caffè.



E le scoperte sono state davvero tante...
Solo per dirne qualcuna, la pianta è originaria dello Zaire (ora Congo) e non dell'Etiopia, come comunemente si pensa e la varietà 'Arabica' è in realtà il risultato di una naturale evoluzione della 'Robusta', avvenuta durante il lungo cammino della pianta  portata attraverso l'Africa dal popolo nomade degli Oromi.

Ma anche la mia serata è stata fonte di nuove scoperte...
Siamo andati a cena con amici all 'Sidreria'  una locanda storica di Milano.

La sala della locanda


Confesso che, essendo astemia, non mi entusiasmava l'idea di cenare in un locale dedicato totalmente al sidro ma ho dovuto subito ricredermi.
Il menu curatissimo era composto principalmente da piatti dove la mela o il sidro erano ingredienti protagonisti, con pietanze non solo cucinate in maniera eccellente ma anche insolite e soprattutto squisite.
Conoscete ad esempio la purea di vitelotte?

Eccovela servita...



E' un purè fatto con una varietà di patata dalla buccia e dalla polpa viola, colore che mantiene anche con la cottura.
La vitelotte è una patata antica e originaria del Sud America, dal sapore molto più marcato rispetto alle nostre comuni patate.
Ah...il sidro però non l'ho bevuto!  

Domenica, ancora pioggia e freddo, il termometro non è salito oltre i 4°, i lavori in giardino possono attendere...
Nel pomeriggio siamo andati al Brocantage  di Novegro, una mostra di antiquariato/modernariato che si tiene tutti i mesi.
Mi piace sempre girare tra gli stand dei circa 200 espositori presenti, tra oggetti di pregio e curiosità.


Non è un lampadario, cosa sarà?
  
Troppo grande per il mio giardino!
  
 Verso sera la pioggia si è trasformata in neve, non nevischio, proprio soffici e grandi fiocchi di neve.
Quest'anno l'inverno non se ne vuole proprio andare... 

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!